Stelle, strisce e palla a spicchi: storia dell’NBA

“Accetto di sbagliare, tutti possono sbagliare, ma non accetto di non poter tentare” le parole di Michael Jordan sono la sintesi di uno sport dove conta non solo la bravura, ma anche la capacità di andare oltre i propri limiti e nel corso degli anni tanti protagonisti nel basket sono andati oltre i limiti. Il libro di Fabio Alcini “Stelle, strisce e palla a spicchi: storia dell’NBA”, edito da No Reply.

 

Si parla molto dell’NBA e delle star che la popolano, ma l’autore decide di raccontare il campionato americano di basket per far conoscere come nasce e come è diventato il punto di riferimento per la pallacanestro. Questo volume racconta molte delle storie legate alle squadre leggendarie, ai giocatori più famosi e importanti, alle imprese più spettacolari e alle schiacciate più devastanti. Per capire come, dagli anonimi campetti di periferia degli anni Cinquanta, si sia arrivati a Magic Johnson, Michael Jordan, Kobe Bryant e LeBron James. Senza dimenticare i sempre più importanti contributi europei e italiani a una lega sempre meno americana e sempre più mondiale.

 

Fabio Alcini, giornalista e scrittore milanese, si occupa di sport, musica e molto altro. Ha pubblicato le biografie italiane di Keith Richards “Street Fighting Man”, Yoko Ono “La donna che uccise i Beatles”, José Mourinho “Lo stile del calcio”, nonché “Quindici minuti”, una raccolta di biografie di assassini di personaggi celebri.

 

No Reply
204 pagine |12,50 euro

 

Video sulle leggende dell’NBA


“Mi manca Pulici”, l’amore tra il bomber e i tifosi del Torino

No comments yet

Leave a Reply





XHTML: You can use these tags: