Il lato oscuro di Josè Mourinho

The Special One. The dark side of Josè Mourinho” è il libro già edito in Spagna con il titolo “Preparatevi a perdere. L’era Mourinho 2010-2013” e ora è pronta l’uscita della versione inglese. L’autore è il giornalista spagnolo Diego Torres che raccoglie nel suo libro anche alcuni episodi descritti in suoi articoli su El Pais. I suoi pezzi raccontavano aneddoti scomodi del periodo in cui Mou allenava il Real Madrid e nessuno dei diretti interessati ha smentiti. A onor del vero c’è da dire che Torres non è un estimatore di Mourinho e con la sua penna ha manifestato spesso la poca stima. I racconti sullo Special One li riporta anche La Gazzetta dello Sport. Nell’estate 2010 si parlava delle lacrime versate dal tecnico portoghese quando scopre che Alex Ferguson ha scelto David Moyes come suo successore allo United. Torres racconta Mou che lascia il fido Rui Faria a dirigere gli allenamenti, si toglie la maglia e si va a sdraiare lontano per prendere il sole: “Sto perdendo l’abbronzatura”, dice a Drenthe che lo guarda attonito. Mou che, rapito, racconta ai suoi un sogno: “Vinciamo il derby, e vinciamo la Liga”.

 

Da segnalare anche un paio di risse: quella col Levante, con l’armadio Ballesteros che solleva Mou con un mano, quasi soffocandolo, e con l’altra manda al tappeto Silvino Louro, preparatore dei portiere del Madrid e rissoso protettore di Mou, e quella col Barça in uno dei Clasicos, con Puyol che stende Pepe. Il Mou calcolatore, che pronuncia la frase del titolo dell’edizione spagnola: “Preparatevi a perdere” prima del ritorno della semifinale di Champions col Barça (2011), “Perché se perdiamo con poco margine potrò dare la colpa all’arbitro”. L’accordo col Chelsea a maggio 2012, fatto saltare dalla vittoria in Champions di Di Matteo, Zidane che rompe con Mou, consiglia due volte a Florentino di cacciarlo e nel novembre 2012 indica in Marcello Lippi l’uomo ideale per la sostituzione. Tre anni di fuoco, raccontati dal di fuori grazie a informatori privilegiati, che li hanno vissuti da dentro.

 

Con Totti a spasso nella storia

No comments yet

Leave a Reply





XHTML: You can use these tags: