Nasce Edizioni inContropiede

Il progetto Edizioni inContropiede nasce grazie alla passione di tre amici appassionati di libri e di sport Nicola Brillo, Alberto Facchinetti e Federico Lovato. Hanno deciso di creare una piccola realtà editoriale con l’obiettivo di pubblicare una decina di volumi l’anno. Il tema è sempre lo sport, con particolare attenzione al calcio, nelle varie sfaccettature: romanzi, saggi, biografie, antologie di articoli, raccolte di racconti. La vendita dei libri avverrà esclusivamente online, attraverso amazon.it o sul sito internet www.incontropiede.it.
La scelta del nome è un omaggio a Gianni Brera, che s’incontra con la voglia di indicare anche una scelta controcorrente, puntando in un momento di crisi su un settore come quello dell’editoria che vive i momenti più bui.
Per ora inContropiede editerà solo libri di formato tradizionale, non elettronico. Non avrà alcun distributore e nessuna libreria di riferimento. Punta piuttosto ad avere tanti lettori.

 

I primi due libri con cui la casa editrice sul mercato editoriale sono “Campo per destinazione – 70 storie dell’altro calcio” di Carlo Martinelli con la prefazione di Stefano Bizzotto e “Il Romanzo di Julio Libonatti” di Alberto Facchinetti con una nota di Gian Paolo Ormezzano e l’opera dell’artista Davide Battaglia in copertina.
In “Campo per destinazione – 70 storie dell’altro calcio” Carlo Martinelli raccoglie storie dell’altro calcio anche perché nel “campo per destinazione” ci sono i guardalinee, gli arbitri di porta, i calciatori che si scaldano prima di entrare in campo, i raccattapalle, le panchine con gli allenatori e le riserve. Un mondo a parte fatto di sguardi laterali, divagazioni, repentini dietrofront, inconfessabili dialoghi.
Invece “Il Romanzo di Julio Libonatti” è l’unica biografia al mondo dedicata al calciatore sudamericano, che per primo in assoluto si trasferì a giocare in un club europeo. È un libro sul fuoriclasse argentino che in Italia giocò nel Torino, secondo miglior marcatore della storia granata, e nella Nazionale.

La Gazzetta dello Sport celebra Javier Zanetti

No comments yet

Leave a Reply





XHTML: You can use these tags: